venerdì 22 luglio 2011

Perché FossalonArt?

Sono ormai passati 5 mesi dall'apertura del blog e, anche se non ho fatto nulla di eccezionale, io mi ritengo molto soddisfatto dell'andamento delle visite e dei commenti che ho ricevuto in questo primo periodo.
Sino ad ora vi ho sempre mostrato ciò che faccio e, fondamentalmente, il blog l'ho aperto per questo motivo… è anche vero che di solito guardando ciò che una persona crea si comincia a capire parte del proprio modo di essere, però credo sia giunto il momento di dare almeno la spiegazione del perché ho scelto di chiamare i miei lavori FossalonArt.

Poco più di un'anno fa, sono andato a trovare un carissimo amico che fa il pittore e che vive in Friuli.
Era un periodo di forti riflessioni per me e lui ha deciso di portarmi su una spiaggia dove ci si reca molto spesso, proprio per trovare un po' di tranquillità e dove ogni tanto recupera materiale che poi usa per qualche scultura. Io in realtà non sono un amante del mare, o meglio non amo la vita da spiaggia, ma sappiamo benissimo che spesso le idee migliori arrivano dai posti più impensati.

Così ci siamo recati sul lungo mare di Fossalon, una frazione di Grado, e li mentre passeggiavamo sulla spiaggia piena di detriti, tra una chiacchiera e un silenzio ho raccolto qualche pezzetto di legno e alcune conchiglie, in realtà senza un motivo particolare. Al mio rientro in studio, dopo circa 2 settimane da quella mia visita alla spiaggia, ho cominciato ad osservare un pezzetto di corteccia e ho deciso di disegnarci sopra qualcosa. Non che io sia bravo a disegnare, ma l'istinto mi aveva portato a quello e una volta finito ho iniziato a riflettere su che cosa poteva diventare quel pezzetto di legno e vista la forma piuttosto circolare mi è venuto in mente quasi subito di trasformarlo in un ciondolo. Ho così deciso di abbinare la corda per creare la collana e così è nato il primo ciondolo di FossalonArt.

In seguito ho fatto altri ciondoli con le conchiglie che avevo raccolto, ma soprattutto sono tornato a Fossalon per raccogliere altro materiale e da li non ho più smesso, ho cominciato a manipolare la corda in modi diversi, ho inserito la gommalacca e… il resto lo avete visto nelle pagine del blog.

Quando si è trattato di scegliere un nome da dare alle cose che faccio, mi è sembrato giusto usare il nome della spiaggia da cui tutto è nato e tutto nascerà, infatti so che può sembrare una cosa un po' pazzoide, ma tutte le conchiglie, i frammenti e i pezzi di legno che uso arrivano da quella spiaggia e vorrei che fosse sempre così… in tanti mi hanno offerto conchiglie, pezzi di legno e io ho sempre rifiutato, non per mancanza di rispetto nei loro confronti ma per non mancare di rispetto alla spiaggia che mi ha regalato questa passione. Si perché in fondo quando ci sono andato la prima volta, uno dei miei pensieri costanti era la necessità di tornare a realizzare qualcosa con le mie mani, di staccarmi un po' dall'omologazione a cui spesso ci porta la tecnologia e di creare qualcosa, pur con i suoi errori o difetti che fosse unico nel suo genere… e questo è l'obiettivo che mi pongo ogni giorno e al quale aspirerò sempre.

Ecco quindi svelato il motivo del nome FossalonArt, vi chiedo scusa se sono stato un po' lungo ma trovavo doveroso nei confronti di tutti voi che mi seguite e dimostrate affetto per le cose che faccio con i vostri commenti, dirvi qualcosa in più su di me.

Vi auguro un buon weekend, vi aspetto la prossima settimana con qualche nuova creazione e vi parlero del prossimo evento a cui parteciperò per me molto importante.
Ora vi lascio qualche foto da Fossalon che ho scattato nei giorni scorsi…

Un abbraccio e buona creatività a tutti Alberto


11 commenti:

Katya ha detto...

Solo in alcuni momenti e in alcuni luoghi ci si rende conto del proprio potenziale creativo ... leggerti nel tuo racconto e ammirare i tuoi lavori mi ha davvero commosso, abbiamo una natura benevola che ci regala tanto se sappiamo aprire gli occhi del cuore e affidarci a noi stessi accettandone i doni. Continua le tue passeggiate e buon lavoro. Ciao!

lineecurve ha detto...

E' bello sapere qualcosa in più, è bello anche lasciare trasparire qualcosa in più.
Grazie! :)

Valentina Donatiello ha detto...

Beh, è una spiaggia molto bella quella dalla quale prelevi materiale per le tue creazioni. I tuoi prodotti mi piacciono molto e sono davvero originali. Concordo con te sul fatto che realizzare qualcosa di unico e diverso dal resto sia una cosa soddisfacente. E poi da un perchè hai nostri giorni.

Silvia Brentegani ha detto...

GRAZIE Alberto per la tua condivisione e per le foto! Sono convinta che ognuno di noi, se riuscisse-volesse ascoltare il "silenzio" dentro di sè, riuscirebbe a trovare spazi e modi per "esprimere e donare" agli altri la sua originalità e allora sì...che il mondo sarebbe MIGLIORE!!!
Un abbraccio =)
Silvia di toccodililla

Martina ha detto...

Un angolo di paradiso...
Davvero bellissima la spiegazione del nome delle tue creazioni, rende tutto quello che fai ancora più speciale^^
Marty

alberto ha detto...

Grazie a tutte… per le belissime parole che mi avete lasciato.
Un abbraccio Alberto

Un'idea nelle mani ha detto...

MI son sempre chiesta fin dall'inizio cosa significasse la parola Fossalon. Hai saputo spiegarlo benissimo. Oltre a fare cose meravigliose sai anche scrivere molto bene. Comunque tocchi sempre le "corde" giuste :)
Te l'ho gia detto che sei in gamba vero? :D

alberto ha detto...

Ciao Doria
Grazie mille per le bellissime parole :)

Guarda che se mi dici ancora che sono in gamba, finisce che ci credo anche io :D

Un abbraccio Alberto

sculturedifilo ha detto...

Devi sapere che Fossalon è stata meta di molte vacanze selvagge della mia famiglia....negli anni in cui con una roulotte si poteva ancora campeggiare indisturbati.
Ha sicuramente qualcosa di magico quella riva.

Comunque mi piacciono molto le tue creazioni

marta ha detto...

ciao Alberto...ke dirti...vivo a Fossalon da sempre e scoprire qst cosa stamattina x puro caso, mi ha commosso e riempito di orgoglio x la mia terra!! complimenti e grazie di cuore x qllo ke che fai!!! marta

Alberto Ferrari ha detto...

Ciao Marta
Grazie di cuore a te per i complimenti… la scoperta di una spiaggia così ricca di emozioni, per uno come me che ama la montagna, è stato davvero un momento emozionante. Per questo ringrazio il mio carissimo amico che mi ci ha portato per la prima volta e ringrazio la spiaggia e il mare per quello che mi hanno regalato il giorno che ho sentito lo stimolo di creare qualcosa con questi materiali.
Ciao Alberto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...