martedì 24 febbraio 2015

Un nuovo materiale

Qualche giorno fa, sulla pagina facebook, ho pubblicato questa foto dicendo "Guardate un po' cosa c'era questa mattina sul mio tavolo da lavoro… cosa ci fanno dei pezzi di lattina? Diciamo che qualcosa di nuovo sta arrivando". Non so cosa possa aver suscitato nei miei fan, magari qualcuno ha pensato a qualcosa di nuovo e completamente diverso da quello che faccio solitamente. Beh qualcosa di nuovo sicuramente, ma come ho sempre detto e fatto, anche nel cambiamento cerco di restare fedele al mio stile.
E allora perché le lattine? La risposta sta sempre sulla spiaggia di Fossalon e sulle sue caratteristiche. Come ho scritto nella pagina dedicata qui sul blog, questa è una spiaggia non turistica, diciamo abbandonata e quindi non curata sulla quale possiamo trovare un'infinità di detriti di ogni genere compresi i nostri rifiuti che il mare riporta a riva, forse per ricordarci che di questi dovremmo occuparcene noi. Così ho pensato, perché non provare a realizzare qualche pezzo in cui abbinare il recupero di elementi quali sabbia, legno e conchiglie con elementi di riciclo.
Dopo alcune prove, ecco che sono nati i primi orecchini.

Orecchini in corda, sabbia e lattine
Orecchini realizzati interamente a mano con corda, sabbia e lattina


Due dischi di corda rivestiti di sabbia, due dischetti di lattina a fare da decoro e tre fili di corda con la funzione di tenere insieme le parti. In questa prima fase la scelta è quella di togliere i frammenti di conchiglie come decori e inserire pezzi di lattine riciclate.

Dettaglio di orecchini in corda, sabbia e lattina
Particolare della forma del dischetto di lattina applicato come decoro


Insomma una bella novità, un nuovo materiale, colori diversi che interagiscono con quelli naturali di sabbia, conchiglie e gommalacca, una nuova strada da percorrere anzi, forse una semplice diramazione dello stesso percorso.

Buona creatività a tutti… Alberto.


7 commenti:

Martina ha detto...

Interessante questa nuova interazione di materiali, adoro l'idea di riciclo che sta alla base di tutto!
Sicuramente un'accostamento originale, non sembravano neanche lattine!

Silvia - Tocco di Lìllà ha detto...

Ciao Alberto! Era da un po' che non mi fermavo qui da te ma oggi sono stata attirata dall'aria di novità e se poi si parla di riciclo ... tu sai che io ho un debole per questo vocabolo =)
Mi piace molto la "filosofia" che sta sotto a questa tua deviazione - sullo stesso percorso - e mi piacciono molto anche questi orecchini! (forse poco adatti a chi ha i capelli lunghi? Si possono impigliare o no?)
Buona settimana e buona creatività!

Alberto Ferrari ha detto...

Ciao Martina
Grazie per il commento, sono contento che ti piaccia l'idea, il mio è sempre un tentativo di rappresentare attraverso i materiali, il luogo che mi ha ispirato.
ALberto

Alberto Ferrari ha detto...

Ciao Silvia e grazie di esserti fermata :)
Sono contento che ti sia piaciuta la motivazione che mi ha spinto a sperimentare in questo senso.
Poco adatti per i capelli lunghi? I pezzi di lattina sono sporgenti, quindi potrebbero anche impigliarsi, ma non ne ho la certezza, li farò provare a qualcuno che ha i capelli lunghi per testare questa cosa :)
Un abbraccio Alberto

macramè modena ha detto...

Bello questo connubbio! Mi piacciono gli esperimenti!
buona giornata
sabrina

Silvia - Tocco di Lìllà ha detto...

Grazie Alberto per aver colto il suggerimento =)
Buon test e un abbraccio anche a te!

Alberto Ferrari ha detto...

Ciao Sabrina
Grazie per il commento… si gli esperimenti fanno sempre bene, a volte anche quelli che non funzionano. :)
Alberto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...