lunedì 3 marzo 2014

Evviva gli sbagli… anche grandi

Iniziamo la settimana con una nuova collana, la prima realizzata con questa nuova corda, che pian pianino sto cominciando a capire come utilizzarla. In effetti è piuttosto diversa dalla solita, non solo dal punto di vista dell'aspetto esteriore, che adoro, ma anche dal punto di vista della lavorazione. Siccome è fatta da tre fili ritorti su se stessi, ha una consistenza più rigida rispetto alla classica corda di canapa che uso di solito, quindi la manipolazione è più difficile, tiene le forme con più difficoltà ed è complicato modellarla sulle piccole forme.
Nel realizzare questa collana ho lavorato su forme semplici, un unico filo di corda che crea quattro ovali uno dentro l'altro e poi li lega insieme con una fascetta orizzontale decorata con sabbia e frammenti di conchiglie e nella parte superiore una specie di centrale di frammenti dove il girocollo si ancora agli ovali.

Collana in corda, sabbia e frammenti di conchiglie
Collana realizzata a mano in corda, sabbia e frammenti di conchiglie


Ma nel titolo si parla di sbagli, per cui vi faccio ridere un po', dopo aver attaccato il girocollo al ciondolo, l'ho lasciato per un po' di giorni li per decidere come completare la chiusura, ma ho fatto uno sbaglio enorme… un giorno mentre lavoravo, avevo bisogno di un pezzo di questa corda, guardo sul tavolo, trovo la matassina, prendo un capo e ne taglio un pezzo e quando faccio per tagliarne un altro pezzetto, mi accorgo che il primo pezzo lo avevo tagliato dal girocollo della collana.
Non vi dico cosa ho pensato e cosa mi sono detto, ma per risolvere il problema, anziché rifare il girocollo ho scelto di tagliare anche l'altro lato e di creare dei nodi per unire i pezzi di corda in più.

Particolare del nodo sul girocollo
Particolare dei nodi sul girocollo della collana.


E proprio i nodi sono diventati due elementi ornamentali sul girocollo…

Buona creatività a tutti… Alberto.


2 commenti:

robe da gatti ha detto...

Oh mamma, quelle cose che o ti prende un colpo seduta stante o ti metti a imprecare di brutto! Ma qui devo dire che l'imprevedibile e imprvisto taglio è cascato, pur maledettamente :-), a fagiolo: i nodini marinari sono bellissimi, ci stanno benissimo, perfetti, proprio come la collana tutta! Complimenti per il lavoro e per la grandissima idea riparatrice!

Alberto Ferrari ha detto...

Ciao Silvia
quando me ne sono accorto in effetti un mezzo colpo me lo sono preso e me ne sono dette di tutti i colori... però la soluzione per fortuna è arrivata in fretta :)
Grazie di cuore per i complimenti
Alberto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...