martedì 18 novembre 2014

Ancora un ciondolo a goccia

Non è la prima volta, anzi questa dovrebbe essere la quarta, che vi parlo di ciondoli a forma di goccia, però cosa ci posso fare se ogni tanto questa forma mi stuzzica e mi ispira qualcosa di nuovo da realizzare. E anche questa volta, come tutte le altre, la cosa che mi affascina di più è che è molto diversa dalle precedenti, se andate a dare un'occhiata all'ultimo post che avevo fatto in proposito, potrete notare che a parte la forma di base, anzi direi il concetto della forma di base, i ciondoli non c'entrano nulla l'uno con l'altro. Osservandoli, potrete vedere come la forma cambia in funzione della corda usata, di quanto ho deciso di incurvare o modellare la forma base, di quale obiettivo finale volevo raggiungere… insomma un altro risultato di esperimenti su forme base semplici.

Ciondolo in corda, sabbia e frammenti di conchiglie
Ciondolo a "Goccia" realizzato interamente a mano con corda sabbia e frammenti di conchiglie


Questo, per dimensioni, è il più grande che ho realizzato ma anche la corda che ho usato è forse la più spessa rispetto ai precedenti, la sabbia riveste il contorno del foro centrale e poi si lascia scivolare fino all'estremità della punta inferiore, mentre la gommalacca riveste il resto del ciondolo… e per un po' il ciondolo era rimasto in questa fase, si perché lo trovavo molto pesante, aveva qualcosa che non mi convinceva, poi ho capito che dovevo alleggerirlo, ma anziché togliere ho deciso di aggiungere un elemento. Si lo so che può sembrare una cosa assurda, ma sono convinto che aggiungendo quel dischetto di corda più fine, rivestito da una leggera sfumatura di gommalacca e un piccolo centro di frammenti, lo sguardo venga guidato proprio lì distogliendolo dalla cornice.

Buona creatività a tutti… Alberto


Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...