martedì 14 ottobre 2014

Una chiusura particolare

Dopo quattro anni di intenso lavoro, mi rendo conto che quando penso ad un pezzo da realizzare, la mia testa lavora in due modi ben distinti o forse, più semplicemente, alcuni oggetti nascono già finiti, mentre altri hanno bisogno di molto più tempo per trovare la loro forma definitiva… in realtà mi sto accorgendo che in questi pezzi, c'è di più che il lento trascorrere del tempo. Sono quei pezzi destinati a diventare la base su cui studiare nuove soluzioni che diverranno poi elementi costanti del mio creare.
La collana di oggi, ne è un esempio, un nido di corda realizzato e lasciato li ad aspettare, nella mia mente alcune soluzioni per utilizzarlo, ma nel suo DNA, forse c'era già segnato cosa era destinato a diventare. Un nido circolare che, chiuso da una fascetta di corda rivestita di gommalacca, diventa un ovale; poi però mancava quel qualcos in più, quella decorazione che gli desse un senso di completezza, così è nato il dischetto di corda con mezza sfera rivestita di frammenti di conchiglie e da cui partono i fili per il girocollo.

Collana in corda, sabbia e frammenti di conchiglie
Collana realizzata interamente a mano con corda, sabbia e frammenti di conchiglie


Fino a qui tutto abbastanza regolare, però questa collana aveva già un aspetto elegante e delicato, sentivo la necessità di completarla con qualcosa di davvero particolare, così il primo pensiero è andato alle chiusure che faccio ultimamente e che permettono di indossare le collane a lunghezze diverse, però questa non era adatta ad essere portata molto lunga, secondo me va bene o girocollo o poco più lunga, quindi cosa potevo fare? Ovviamente la collana è rimasta lì ancora per un po', finché un giorno l'idea, fare una chiusura che fossa una via di mezzo tra la chiusura classica che uso o quella a lunghezza variabile. Ed ecco il risultato.

Collana, particolare della chiusura
Particolare della chiusura


Due quadratini di corda attraverso i quali passano i fili del girocollo, chiusi in cima da un semplice non per non farli uscire, poi su un quadratino un dischetto di corda con frammenti e dall'altra un'asola… e il gioco è fatto. Girocollo non troppo lungo, ma con possibilità di regolarne la lunghezza ugualmente.
Approfitto di questo post per segnalarvi il prossimo mercatino a cui parteciperò, di cui vi parlerò più nello specifico tra qualche giorno sempre qui sul blog.

Buona creatività a tutti… Alberto


SAGRA D'AUTUNNO OLGIATE OLONA VA

Domenica 19 ottobre dalle 9 alle 18

Seguitemi su Facebook per avere tutte le informazioni e le novità in tempo reale

2 commenti:

Carmen ha detto...

Che bello, è un incanto questo girocollo!

Alberto Ferrari ha detto...

Grazie di cuore Carmen :)
Alberto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...